Althea annuncia un nuovo inizio con F2i

Logo Althea con scritta "un nuovo inizio"

Siamo orgogliosi di poter annunciare una nuova fase del percorso di Althea.

Dopo aver creato in pochi anni, con il fondamentale supporto del fondo di private equity Permira, il primo operatore pan-europeo nei servizi integrati di ingegneria clinica attraverso l’integrazione e lo sviluppo di molteplici operatori del settore, da oggi per Althea si apre un nuovo capitolo.
F2i SGR, primo gestore indipendente italiano di fondi infrastrutturali con asset under management per oltre 6 miliardi di euro, ha raggiunto un accordo per acquisire Althea Group, ad eccezione delle attività svolte in Gran Bretagna che sono state acquisite da DWS.
La cessione a F2i SGR, combinata con il rafforzamento all’interno dell’azionariato dell’Amministratore Delegato Alessandro Dogliani e dei key managers, garantirà al Gruppo gli investimenti e le competenze necessarie per focalizzarsi su progetti di partnership di lungo periodo con le strutture sanitarie al fine di consentire l’ammodernamento tecnologico delle infrastrutture.

Alessandro Dogliani, Amministratore Delegato di Althea: “Desidero ringraziare Permira e Silvia Oteri in particolare per aver sostenuto con coerenza e costanza la creazione e lo sviluppo del Gruppo Althea che ha profondamente trasformato un settore così importante negli ultimi anni. Sono altresì convinto che F2i sia ora il partner perfetto per accompagnare il Gruppo nel prossimo capitolo della nostra crescita che porterà Althea a rafforzare ulteriormente il suo ruolo di partner delle strutture ospedaliere attraverso l’investimento di capitali volto all’ammodernamento delle infrastrutture biomedicali al servizio del sistema ospedaliero nazionale”.

Nell’operazione F2i è stata assistita da Mediobanca (advisor finanziario), Clifford Chance (advisor legale), PEDERSOLI STUDIO LEGALE (advisor legale), goetzpartners (advisor industriale), PWC (advisor contabile e ESG) Marsh (advisor assicurativo).
Nell’operazione Permira è stata assistita da Rothschild & Co, Giliberti Triscornia e Associati, Maisto e Associati e Boston Consulting Group (BCG)